NEWS
Home / DOCUMENTI/ATTI / Crac Amato, Labonia: “Mario Del Mese ha sostenuto la campagna elettorale alle regionali di Vincenzo De Luca”

Crac Amato, Labonia: “Mario Del Mese ha sostenuto la campagna elettorale alle regionali di Vincenzo De Luca”

Quando il 18 giugno scorso, in pieno crac Amato, Simone Labonia (l’avvocato dalle consulenze milionarie nell’Amato spa, che ha patteggiato la pena) siede come teste di fronte al pubblico ministero, il sostituto procuratore Vincenzo Senatore concentra il suo esame sui rapporti tra Paolo Del Mese e la Mps dell’ex Giuseppe Mussari e Franco Ceccuzzi.

Simone Labonia

Simone Labonia

 

L’argomento Ifil e Mario Del Mese lo sfiora quanto basta per far dichiarare al teste che i rapporti con il Comune di Salerno ce li aveva il nipote dell’ex presidente della commissione Finanze del governo Prodi. Senatore ha in mano la trascrizione dell’interrogatorio che Labonia ha reso il 2 novembre 2012. Quel verbale, nelle ultime pagine, contiene maggiori dettagli su Mario Del Mese, il Comune di Salerno, la Esa costruzioni e il figlio del sindaco Vincenzo De Luca, Piero.

 

 

Qui il testo dell’interrogatorio

Download (PDF, 576KB)

Download (PDF, 537KB)

Download (PDF, 664KB)

Download (PDF, 507KB)

Download (PDF, 580KB)

Download (PDF, 545KB)

Download (PDF, 689KB)

Download (PDF, 626KB)

Download (PDF, 633KB)

Ma, se è vero, in che modo Mario Del Mese avrebbe “sostenuto” la campagna elettorale alle regionali del 2010 del sindaco De Luca? L’interrogatorio finisce senza una domanda e senza una risposta.

 

© Angela Cappetta Tutti i diritti riservati

Lascia un Commento