NEWS
Home / NEWS / Termovalorizzatore Salerno, De Luca assolto. Addio Severino
De Luca in tribunale a Salerno
De Luca in tribunale a Salerno

Termovalorizzatore Salerno, De Luca assolto. Addio Severino

Si scrive De Luca assolto e si legge addio Severino.

La vittoria di Vincenzo De Luca arriva in appello, spazzando via la condanna in primo grado per abuso d’ufficio e allontanando per sempre lo spettro della Severino.

Vincenzo De Luca adesso è il presidente della Regione Campania a tutti gli effetti, con la giustizia dalla sua parte che gli conferma la correttezza di quella nomina di “project manager” più volte bollata come un “reato linguistico“.

Il fatto non sussiste: hanno deciso i giudici della Corte d’Appello di Salerno, presieduta da Michelangelo Russo, il magistrato finito più volte nel vortice delle polemiche mediatiche per il fatto di essere fratello di Remo, presidente del Parco Scientifico e Tecnologico di Salerno (in liquidazione) su nomina dell’ex giunta De Luca.

Ora pensi solo a fare il suo mestiere da presidente“, gli ha detto uno dei suoi legali di fiducia, il professore Andrea Castaldo a pochi minuti dalla lettura del dispositivo della sentenza.

Idem ha fatto l’altro difensore, Paolo Carbone, non prima però che il governatore non più sub judice avesse parlato con il suo uomo di fiducia più datato, Felice Marotta.

Adesso, non c’è Corte Costituzionale che tenga e altra mannaia da superare. Ora c’è un De Luca che governa a pieno titolo la Regione e c’è un De Luca a Salerno che mantiene il suo ruolo di “sindaco eterno“, a maggior ragione ora che nella sua città si respira già aria di campagna elettorale per le amministrative.

 

© Angela Cappetta Tutti i diritti riservati